Senza-titolo-2

Le Aziende devono rispondere in modo sempre più massiccio alla crescente richiesta di nuove funzionalità dei servizi Informatici. Questa sfida (sia per le piccole che per le grosse realtà aziendali) deve però rispondere ad una serie di esigenze:

  1. Riduzione al minimo delle perdite di tempo dovute a downtime e/o guasti
  2. Necessità di dedicarsi alle attività aziendali strategiche piuttosto che dedicarsi a complesse attività di configurazione dei server ed Up-Grade dell’infrastruttura IT;
  3. Riduzione della spesa operativa garantendo la continuità della normale attività Aziendale (fare di più con minori investimenti di risorse);
  4. Ridurre i consumi energetici ed ottimizzare gli spazi dedicati alle risorse ICT (CED)

Una risposta alle nuove esigenze arriva dalla Virtualizzazione dei Server.

Vantaggi della Virtualizzazione dei Server

Questi sono alcuni dei vantaggi che i sostenitori della tecnologia vedono in una soluzione di virtualizzazione ben progettata:

  1. Riduce i costi di implementazione e gestione consolidando l’hardware;
  2. Riduce il consumo energetico dell’intero Datacenter;
  3. Alloca le risorse dinamicamente quando e dove necessario;
  4. Riduce in modo drastico il tempo necessario alla messa in opera di nuovi sistemi;
  5. Isola l’architettura nel suo complesso da problemi a livello di sistema operativo e applicativo;
  6. Abilita una gestione più semplice delle risorse eterogenee;

virtuale

  1. Facilita testing e debugging di ambienti controllati.

Un vantaggio innegabile della struttura virtualizzata rispetto a quella “classica” è senz’altro la possibilità di fare un backup realmente completo della macchina, comprese quindi le impostazioni del sistema operativo, che tante volte sono la parte più critica da ripristinare su alcuni server.

Un ulteriore e non meno importante vantaggio sta anche nella grande semplicità con cui è ora possibile gestire l’evoluzione tecnologica. Se un sistema hardware diventa obsoleto è possibile migrare in maniera abbastanza facile i server su macchine di ultima generazione (tra l’altro guadagnando in performance) senza dover reinstallare tutto, ma solamente reinstallando lo strato emulato e ripristinando i file delle macchine virtuali. Senza contare la possibilità di eseguire test fuori linea in modo molto semplice, per rendere ancora più lineare la migrazione.

L’esigenza, quindi, da parte delle aziende di virtualizzare i propri sistemi nasce dalla consapevolezza che un server virtuale sfrutta molto meglio le risorse a sua disposizione – processori, memoria, disco – rispetto a un server fisico, soprattutto nel caso di configurazioni in alta affidabilità con un server attivo e uno passivo.

Inoltre, potrebbe essere la soluzione per quelle aziende che hanno CED di piccole dimensioni, composti da pochi RACK (network, storage e server), senza la possibilità di aggiungere altri armadi e condizionatori.

Operiamo su tutto il territorio italiano, prevalentemente in Lombardia e Veneto nelle provincie di Brescia, Mantova, Bergamo, Verona e Cremona.

TOP